MERCATO EUROPEO - Per la prima volta a Napoli dall'1 al 4 Settembre. Ecco dove...


Il Mercato Europeo arriva per la prima volta a Napoli dall' 1 al 4 settembre 2016 nella cornice di Piazza Dante con apertura dalle 10 del mattino fino a tarda notte.
La città partenopea si appresta quindi ad ospitare la carovana colorata che tocca le Piazze più importanti di tutta Italia. 


Saranno presenti circa 50 delegazioni provenienti da ogni angolo d' Europa che proporranno i prodotti dell'artigianato e le specialità alimentari dei Paesi di provenienza come Grecia, Spagna , Austria, Germania, Repubblica Ceca, Francia, Scozia, Belgio e Ungheria . Ad affiancare gli espositori stranieri anche una delegazione italiana con le eccellenze del nostro territorio dalla Puglia alla Calabria , dalla Sicilia alla Basilicata.


PER SEGUIRE ALTRI EVENTI CLICCA "MI PIACE" SU VIENIANAPOLI.COM




Una manifestazione il cui obiettivo è far conoscere la tradizione commerciale, artigianale e gastronomica di tutte le nazioni europee in un’ottica di apertura e confronto culturale.



Lo streetfood vedrà Brezen, Paella, Pita Gyros in abbinamento a birra proveniente da Repubblica Ceca, Germania , Belgio e Scozia . Si potranno assaggiare le dolci specialità austriache e ungheresi . Poi non ultimo l'artigianato europeo con le tradizioni antiche e le produzioni uniche.



Attesi anche ospiti internazionali extraeuropei che arricchiranno l'offerta in Piazza Dante .

Un invasione quindi per il centro di Napoli in cui per quattro giorni sventoleranno le bandiere di tutta Europa.

L' evento promosso da Anva Confesercenti Nazionale in collaborazione con la sede locale e l'Amministrazione Comunale, si spinge per la prima volta al Sud Italia e quindi l'attesa sale per un evento unico nel suo genere, considerato anche il più bel Mercatino itinerante d'Europa .


I suggerimenti della settimana

Post del momento

VISITA GUIDATA: La Napoli Nascosta: un viaggio nel passato - 17 settembre 2017

Un Viaggio nel passato di tremila anni di storia dal Giardino di Babuk al ventre di via Foria tra antiche cisterne, ipoge...