Dentro al Museo: SUSANNA E I VECCHIONI





Susanna e i vecchioni è un quadro di Massimo Stanzione (altri lo attribuiscono a Pacecco De Rosa) che racconta un episodio biblico del libro del profeta Daniele.

Susanna, moglie del ricco Jachim, viene sorpresa da due anziani giudici che ossessionati dal desiderio le intimano di concedersi minacciandola di denunciarla per adulterio.

Susanna rifiuta e viene prima condannata a morte e poi, grazie all'intervento di Daniele , assolta.

Ma chi è la bella donna presa a modello per Susanna?

È Annella di Massimo, ovvero Annella De Rosa, che da giovanetta per il suo talento fu presa a bottega da Massimo Stanzione divenendo l'allieva prediletta. Da questo forte rapporto il nome Annella di Massimo.
Si racconta che un giorno mentre Annella dipingeva In casa sopraggiunse Massimo che restò tanto entusiasta del quadro da abbracciarla con grande trasporto.
Una serva spiò la scena e maliziosamente informò il marito che la uccise a soli ventinove anni.
Annella fu pittrice, molto apprezzata da Artemisia Gentileschi e due sue opere si possono ammirare nella chiesa della Pietà dei Turchini.

Non era facile a quei tempi essere donna ed artista.

E.R.



I suggerimenti della settimana

Post del momento

FOTO - Molo Beverello: ecco come sarà e quando...

Il progetto presentato con questo rendering è di circa 20 milioni di euro e prevede di radere al suolo tutto il molo Beverello e c...