RECENSIONE | I MISTERI DEI CHIOSTRI DI NAPOLI

L’Associazione Culturale Insolitaguida, nata dalla volontà di mostrare Napoli e le sue ricchezze in modo non convenzionale, insolito per l’appunto, propone tra le sue molteplici attività una visita che racconta “I Chiostri di San Gregorio Armeno e Santa Chiara”
Il tour prende il via dal Complesso conventuale di San Gregorio Armeno fondato nel 930 sulle fondamenta del vecchio tempio di Cerere e intitolato al Santo solo nel 1205.

Il Chiostro di San Gregorio, opera dell’architetto Giovanni Vincenzo della Monica, è di particolare interesse non solo per la sua struttura e per il verde che lo circonda, ma soprattutto perché, coprendo una superficie molto estesa, custodisce ancora al suo interno alcuni degli ambienti originari, come le cucine e il forno, utilizzati un tempo dalle monache che abitavano il convento.
Altrettanto intrigante risulta essere il “Coro d’inverno”, il luogo da cui le monache di clausura ascoltavano la messa. Questa sala, con maestose sedute in legno e adornata da affreschi di Luca Giordano, vede dall’alto l’interno della Chiesa di San Gregorio Armeno essendo separata da essa da una grata in ferro che serviva a “isolare” le monache dal mondo esterno.

Visitata la Chiesa di San Gregorio si procede su Via San Biagio dei Librai in direzione Monastero di Santa Chiara con una tappa intermedia all’altezza di Piazzetta Nilo, in corrispondenza della Chiesa di Donnaromita.

Da li si prosegue verso la Chiesa di Santa Chiara e il suo Chiostro maiolicato che ha visto nel tempo diverse trasformazioni, la più importante di esse eseguita da Domenico Antonio Vaccaro. Dal Chiostro si accede poi al Museo e all’Area archeologica dove si trovano i resti di uno stabilimento termale romano.

Questa visita narrata è sicuramente interessante, la guida che ci ha accompagnato ha reso piacevole l’ascolto delle storie, dei miti e delle leggende legate a questi siti che hanno svelato, in alcuni casi, la provenienza di antichi detti napoletani.

Il tour è decisamente coinvolgente nella sostanza ma pecca un po’ nella forma per cui ci sarebbero delle migliorie da apportare all'aspetto organizzativo.

Martina Proietti

Riproduzione Riservata



Per sfogliare i prossimi tour di questa Associazione Culturale clicca qui:
Oppure contattali all'email:


O provando ai numeri:
  • 081 193 191 38 
  • 338 965 22 88 (sempre attivo)
  • 081 1976 1973

I suggerimenti della settimana

Post del momento

FOTO - Molo Beverello: ecco come sarà e quando...

Il progetto presentato con questo rendering è di circa 20 milioni di euro e prevede di radere al suolo tutto il molo Beverello e c...