Dentro al Museo: I CAVALLI DI BRONZO



I cavalli di bronzo,  sovrastano la cancellata dei giardini di Palazzo Reale ,furono donati alla città dallo Zar Nicola I nel 1846.


Lo zar e la moglie Aleksandra Fedorvna furono ospiti di Ferdinando II a Palazzo Reale e dopo alcuni mesi inviarono le due monumentali sculture scolpite da Pjotre Klodt Von Jurgensburg insieme ad altri gruppi equestri visibili a San Pietroburgo sul ponte Anickov.


Fu vero ponte tra i due regni che ebbero scambi culturali ed economici.

In Russia furono portati gli spettacoli del San Carlo. Napoli gustò il baccalà Baltico e l'importanza del grano duro che aprì la strada per la lavorazione della pasta.


E.R.




I suggerimenti della settimana

Post del momento

GUIDA: Le 10 spiagge più spaziose della Campania

La Campania nel 2020 può vantare ben 19 "bandiere blu", terza regione d'Italia per numero di riconoscimenti, dietro alla Tosca...