10 Luoghi da visitare a Napoli: Largo San Martino



A pochi metri di distanza, sulla collina del Vomero, alcuni dei pezzi più importanti e culturali della città, con lo sfondo di un panorama unico:

  • Certosa di San Martino:
La Certosa si è arricchita nel corso dei secoli di un patrimonio artistico, storico e architettonico di assoluto prestigio, fra marmi e stucchi, affreschi e dipinti, sculture e preziosi arredi. 

La Repubblica Napoletana del 1799 cambiò il suo destino: i frati accusati di simpatie repubblicane, furono allontanati dal monastero, che dopo alterne vicende, all’indomani dell’Unità d’Italia, fu definitivamente soppresso. 




La ricchezza di tesori d'arte unita all'incatevole posizione hanno fatto del complesso monastico meta prediletta, fin dal '500, di letterati, eduditi e viaggiatori. 



Attraverso i Percorsi è possibile visitare gli oggetti del museo raggruppati per collezioni in base ai criteri e agli ordinamenti espositivi (topografici, cronologici, collezionistici).

All'interno del Museo tantissime opere: ritratti, sculture, cartografie, monumenti, arte sacra, ceramiche...

Orari: Aperto tutti i giorni dalle 8.30 alle 19.30
Chiuso il mercoledì

La biglietteria chiude un’ora prima


  • Castel Sant'Elmo:


E' un castello medievale, oggi adibito a museo, sito sulla collina del Vomero, a Napoli. Un tempo era denominato Paturcium e sorge nel luogo dove vi era, a partire dal X secolo, una chiesa dedicata a Sant'Erasmo (da cui Eramo, Ermo e poi Elmo). 


Questo possente edificio (il primo castello per estensione della città), in parte ricavato dalla viva roccia (tufo giallo napoletano), trae origine da una torre d'osservazione normanna chiamata Belforte. Per la sua importanza strategica, il castello è sempre stato un possedimento molto ambito: dalla sua posizione (250 m s.l.m.) si può controllare tutta la città, il golfo, e le strade che dalle alture circostanti conducono alla città. 
Oggi il castello, oltre che museo permanente, il "Napoli Novecento", è anche sede di varie mostre temporanee, fiere e manifestazioni: dal 1998 fino al 2011 durante la primavera è stata la sede del Napoli Comicon (dal 2012 spostatosi alla Mostra d'Oltremare). 

Orari: 
  • aperto tutti i giorni h 8.30-19.30; la biglietteria chiude un'ora prima; 
  • chiuso il martedi l'accesso al Museo del Novecento a Napoli avviene tutti i giorni, escluso i martedì, ogni ora dalle ore 9.00 alle ore 18.00 (ultimo ingresso) 
Biglietti: 
  • intero: € 5,00 
  • ridotto: € 2,50 
  • gratuito: per i cittadini della Unione Europea sotto i 18 e sopra i 65 anni 






Tags: attrazioni, luoghi da non perdere, cosa visitare, cosa vedere, cosa fare, dove andare, napoli, san martino, certosa, castel sant'elmo

I suggerimenti della settimana

Post del momento

CARAVAGGIO in mostra a Napoli - Aprile 2019 a Capodimonte

Mostra di Michelangelo Merisi detto Caravaggio a Napoli nel 2019.  Dopo Picasso nel 2017 ed il rinnovo del bosco di Capodimonte, il ...