"ROCK NEVER DIES" - I Kasabian spaccano il Noisy Naples Fest



Il Noisy Naples Fest 2018 porta a Napoli degli artisti internazionali del calibro dei Kasabian. Noi di vienianapoli.com saremmo mai potuti mancare? No! Noisy, c'eravamo.



Ore 20. Nel contesto tranquillo e silenzioso della Mostra d'Oltremare, tra un signore che passeggia con il suo bassotto e una mamma che insegna alla propria bimba ad andare in bici, una certa vibrazione inizia a muoversi, qualcosa cresce all'interno delle mura dell'Arena Flegrea: é una bomba pronta ad esplodere. Cariche radioattive altamente instabili, potenza elettrica, bassi che risuonano come un colpo al costato. Tutto ciò risponde a nomi e cognomi: Tom Meighan, Sergio Pizzorno e compagni.


Ore 20.30. Apre la serata Lilian More. Cantautrice, capelli blu, tanta carica. 

Ore 21.30. Si parte! La band di Leicester non si perde in inutili saluti. Non c'é bisogno di captare la benevolenza del pubblico. Ben sanno che il pubblico é una belva che non vuole essere domata, ma vuole essere aizzata! Pronti, via: un pezzo tratto dal nuovo album "For crying out loud", "III ray (the king)". Uno di quelli potenti. Chi non vorrebbe sentirsi "king for a day"? 

Si va avanti con una scaletta che passa per tutti i grandi successi ("Underdog", "Club foot", "Eez-eh", "Empire", "Re-Wired") e le nuove, ma già famosissime, "You're in love with a psyco" e "God bless this acid house". Unica grande assente é "Bumblebee".

Ore 22.30. La band capitanata da Tom e Sergio saluta ed esce. É un bluff. Lo sapevano tutti, anche se un filo di preoccupazione serpeggiava nelle profonditá dell'Arena.

30 secondi dopo. I Kasabian riescono in pompa magna con "L.S.F.", "Vlad the impaler" e una versione acustica di "Goodbye kiss", colonna sonora di chissà quante rotture. Chissà se qualche fan avrà pensato con malinconia ad una ex? Probabilmente la sua serata avrà preso una svolta nostalgica? Triste? NO!!! Perché si chiude alla dinamite con "Fire". C'é chi giurerebbe di aver visto l'Arena Flegrea girare vorticosamente su se stessa e staccarsi dal suolo al ritmo di "I'm on fiiiire!", e non ci sarebbe motivo di non credergli, dato che, la sicurezza e i controlli sono stati un cardine dell'organizzazione. Probabilmente la musica di per se era già abbastanza stupefacente per vedere quel che si vuol vedere.

Ore 23.30. Dopo 2 ore di pura energia, al grido di "Rock never dies!", si chiude un gran bel live. Sergio Pizzorno, idolatrato dai fan, si lascia andare a del sentimentalismo patriottico, avvolto nel tricolore, onorando le sue origini, mentre gli altri membri della band rientrano nel backstage.

Ore 00.00. Apre l'after all'esterno dell'Arena. Si balla su classici rock remixati. Ci piace!


Chi é stato all'Arena Flegrea ad ascoltare il live show dei Kasabian, di certo, non ne é rimasto deluso. La voce di Tom Meighan perfetta, il pubblico caldissimo, l'Arena stupenda. 

Lieti che il nostro monito, "Vieni a Napoli", sia stato accolto da artisti internazionali come i Kasabian e grazie al Noisy Naples Fest 2018 di averlo reso possibile.

Un consiglio? Non andare in palestra controvoglia e non fare diete che ti rendono triste. Vieni a Napoli, salta, balla, canta e godi della vita fino all'ultima vibrazione!

Ci vediamo a Napoli.


Luigi Minieri

I suggerimenti della settimana

Post del momento

FOTO - Molo Beverello: ecco come sarà e quando...

Il progetto presentato con questo rendering è di circa 20 milioni di euro e prevede di radere al suolo tutto il molo Beverello e c...