AUGURI DONNE: Musei gratis e altri eventi dedicati - Ecco il programma dell'8 marzo 2018


E' la Festa della donna e tutti i musei e siti d’arte statali saranno ad ingresso gratuito per il pubblico femminile.


IL PROGRAMMA: 
Certosa e Museo di San Martino, 8 marzo, ore 16.30
Il Museo di San Martino propone una visita di approfondimento dedicata alla mostra “La Madonna delle ciliegie” con Ileana Creazzo (curatrice con Annalisa Porzio dell’esposizione) seguita da una performance di danza creata per l’occasione, a cura di Stefania Contocalakis e danzata dal Modern Advisor Dance Project.
Tra le tante possibili chiavi di lettura del dipinto si vuole porre in questa giornata un’attenzione particolare al problema delle famiglie costrette a fuggire in terra straniera e il cui futuro, soprattutto quello dei figli ancora bambini, è visto dalle madri come pieno di speranze ma anche di incognite. Partecipazione fino ad esaurimento posti.

Museo Duca di Martina -Villa Floridiana, 8 marzo, ore 11.00
Il museo propone una visita di approfondimento dedicata alla vita di Lucia Migliaccio, duchessa di Floridia, ai suoi due matrimoni, al rapporto che ebbe con i figli nati dalle prime nozze e all’abilità con cui riuscì a conquistare anche l’affetto dei figli di Ferdinando IV di Borbone, suo secondo marito.
Le visite sono a cura dei giovani ‘cicerone’ del Liceo Vittorio Emanuele di Napoli, che partecipano ai percorsi di Alternanza Scuola – Lavoro.

Museo Archeologico di Eboli, 9 marzo, ore 18.30
All’interno del museo verrà raccontata la figura femminile traendo spunto da una scelta di reperti strettamente collegati alle attività muliebri, a cura di Giovanna Scarano-direttore del Museo. Un breve percorso, attraverso la collezione di contenitori per profumi e unguenti, introdurrà “Pentesilea” profumo con note forti e dolci insieme, ispirato alla famosa regina delle Amazzoni ed appositamente realizzato per l’occasione dal laboratorio olfattivo Sirenae di Capaccio-Paestum.

Museo storico archeologico di Nola, 10 marzo, ore 17.00
Il Museo propone un evento musicale, promosso dell’Associazione FIDAPA, sezione di Nola

Museo Archeologico Nazionale di Napoli, 8 marzo.
Oltre al biglietto libero per tutte le donne, alle 11 il Mann ospita la conferenza “Storie di donne con la passione per le antichità”, di Miriam Capobianco (nell’ambito degli Incontri di archeologia a cura del Servizio educativo). Interessante, alle 17, la visita “Una archeologa senza rossetto” (a cura di Coopculture), dedicata alla grande archeologa Paola Zancani Montuoro, scopritrice, assieme a Umberto Zanotti Bianco, del santuario di Hera Argiva alla foce del Sele.
Museo di Capodimonte, 8 marzo.
Alle 17 il salone Camuccini ospita “Donna, eterno mito” (ideato dall’associazione MusiCapodimonte), con Anna Maria Ackermann. Il titolo spiega tutto: nell’omaggiare l’universo femminile, l’attrice porta in scena una serie di monologhi ispirati a celebri eroine del teatro e della letteratura. Si comincia con la Medea di Euripide, per poi proseguire con la Clitennestra di Marguerite Yourcenar, passando per la Penelope di Ana Maria Romero Yebra e la Didone abbandonata dei Francesco Puccio, fino alla figura di Filomena Marturano, raccontata da Edoardo De Filippo.  Sarà la stessa Ackermann a riproporne le voci, accompagnata al piano dal maestro Rosario Ruggiero, che eseguirà al piano brani tratti dal repertorio di Beethoven, Brahms, Chopin, Mendelssohn-Bartholdi.

Museo Madre, 8 marzo
Il museo d’arte contemporanea offre il biglietto gratuito al pubblico femminile e un ingresso ridotto per gli accompagnatori. Alle ore 17 è in programma “8MAdre”, una speciale visita tematica attraverso le opere dei percorsi espositivi “Pompei@Madre” e “Per_formare una collezione”. Il profilo Facebook del Madre lancia inoltre l’hashtag #8MAdre, proponendo cinque giorni di racconto delle donne, del loro ruolo e della loro ricerca e influenza nella storia dell’arte contemporanea.

Reggia di Caserta, 8 marzo.
Due iniziative in programma. Innanzitutto, “Divina sezione- L’architettura italiana per la divina commedia” mostra allestita nella sala Alabardieri degli Appartamenti storici. L’inaugurazione è prevista per le 16. Seguirà, alle 17 in Cappella Palatina, la conferenza “Le Regine della Reggia. Dietro le quinte della sovranità”, di Nadia Verdile

Pompei, 8 marzo.
Ingresso gratuito alle donne in tutto il parco archeologico, inclusi i siti di Oplontis, Stabia e Boscoreale.

Parco Archeologico di Ercolano, 8 marzo.
Oltre l’ingresso gratuito sarà possibile partecipare ad un percorso di impronta emozionale che, partendo dall’apodyterium (spogliatoio), conduce ai due ambienti in cui le antiche Ercolanesi si dedicavano alla cura del proprio corpo e alla rigenerazione dello spirito. L’immersione sensoriale nel mondo femminile antico avverrà attraverso l’esplorazione degli spazi, allestiti allo scopo di evocare, attraverso oggetti, sensazioni, aneddoti e pensieri, l’atmosfera che respirava una donna di Herculaneum quando si recava alle terme curando la propria igiene personale e vivendo al contempo esperienze non lontane da quelle che le donne moderne ritrovano nelle Spa: Incontri inaspettati, conversazioni, scambi di segreti di bellezza, secondo un concetto di benessere in cui passato e presente trovano, nel modo di esprimere la femminilità, un punto di incontro. 

Paestum. 8 marzo.
Alle 17:30, nel Museo archeologico del parco, un gruppo di attrici impersonerà una rappresentanza di donne che hanno calpestato il suolo pestano in differenti momenti storici condurranno i visitatori attraverso un percorso tematico. L’obiettivo è descrivere i vari aspetti della vita femminile nell’antica colonia, sia in epoca greca che romana, tra aneddoti, leggende e misteri.

I suggerimenti della settimana

Post del momento

FOTO - Molo Beverello: ecco come sarà e quando...

Il progetto presentato con questo rendering è di circa 20 milioni di euro e prevede di radere al suolo tutto il molo Beverello e c...