NEWS: Realtà aumentata, nuove tecnologie e ricerche al Maschio Angioino


L'Associazione Timeline Napoli è orgogliosa di annunciare di aver stretto un accordo di sponsorizzazione con IdroGeo S.r.l. di Biagio Palma.

Questa sinergia è un’importante partnership per la valorizzazione, l'innovazione e la manutenzione dei siti storici e archeologici in Campania e in particolar modo al Maschio Angioino. Il progetto d'intesa vuole incrementare la ricerca storica-speleologica e l’offerta turistica degli ambienti ipogei della città partenopea, attraverso una approfondita conoscenza dei luoghi e l’utilizzo di tecniche innovative per la divulgazione di tali spazi. A tal fine, IdroGeo si occuperà dell’esplorazione del sottosuolo con l’utilizzo di sofisticate indagini non distruttive (geoelettrica 3D, microgravimetria, etc.) e dell’acquisizione 3D dei vari ambienti ipogei individuati con tecniche di rilievo di ultima generazione (laser scanner e fotogrammetria da drone). I rilievi eseguiti consentiranno, oltre ad avere un archivio digitale del bene rilevato - ovvero “cristallizzazione” dell’ambiente in termini geometrici e cromatici -, di cambiare l’offerta al visitatore, proponendogli sistemi di guida moderni ed innovativi che permetteranno l’esplorazione interattiva dei nuovi spazi attraverso caschi virtuali, tablet, smartphone, etc. (realtà virtuale ed aumentata). Il ricorso alle tecnologie virtuali consentirà al visitatore di apprezzare il complesso sistema difensivo del Maschio Angioino che attualmente è completamento obliterato. Invece, Timeline Napoli si occuperà di recuperare gli spazi e approfondire l'aspetto storico-speleologico, attività che svolge non solo al Maschio Angioino: l'associazione si muove sul territorio nazionale, offrendo gratuitamente il suo supporto a chi vuole "scoprire" e poi rendere fruibile nuovi ambienti, collaborando insieme nell'aspetto turistico dei suddetti spazi.

"Guardiamo alle città europee: questo è un modo per condurre Napoli più avanti nel settore turistico - spiega Enzo de Luzio, presidente di Timeline Napoli -, creando un'offerta maggiore per i cittadini e i visitatori. E prima ancora portando alla luce il potenziale nascosto nel sottosuolo di una città, di una chiesa e dei siti storici".

IdroGeo S.r.l. è una società di geologia che negli ultimi anni ha maturato competenze specifiche nell'ambito dell’esplorazione del sottosuolo. La continua cooperazione dei suoi tecnici con dipartimenti universitari ed enti di ricerca consente alla struttura di lavorare con alti standard di qualità ed avvalersi, al contempo, di una fitta rete di esperti nel campo dell'Architettura, dell’Ingegneria e della Geologia. L'azienda dispone di uno staff tecnico di professionisti in grado di fornire un supporto di consulenza di altissimo livello. La forza della compagine risiede nella fusione tra un solido background scientifico, una comprovata esperienza nell'attività di campo ed una costante apertura verso le nuove tecnologie. Particolari competenze sono possedute nella realizzazione di studi e rilievi geomeccanici di fronti rocciosi ed ambienti ipogei, campo nel quale la Società vanta numerose esperienze in tutta Italia. Inoltre, negli ultimi anni. l'azienza ha maturato competenze specifiche nell'ambito dei rilievi digitali tridimensionali con laser scanner e da drone. Questo nuovo campo di applicazione le consente di elaborare le nuvole di punti 3D per consentire l’esplorazione interattiva dei più svariati ambienti attraverso esperienze sensoriali che fondono l’aspetto informativo a quello ludico-turistico (realtà virtuale ed aumentata).


L’Associazione Timeline Napoli è costituita da professionisti appassionati di storia della città di Napoli. L’associazione è stata fondata da un team di professionisti speleologi, geologi, archeologi, ingegneri e semplici appassionati. L'obiettivo principale che si pone, è il rivalutare e recuperare la "parte nascosta" del patrimonio storico della città, abbandonato all'incuria del tempo, al fine di rendere fruibile in maniera completa i siti storici dimenticati. Le ricerche condotte dai membri dell’associazione, anche con l’ausilio di mezzi speleologici, riguardano le cavità sotterranee della città (ipogei-cisterne antiche-ricoveri bellici-passaggi militari), le cripte abbandonate, i sotterranei dei castelli e tutte quelle strutture di difficile accesso. Il team di ricerca possiede tutte le necessarie abilitazioni e certificazioni per i lavori in corda, oltre ai necessari attestati per i lavori in ambienti confinati.

I suggerimenti della settimana

Post del momento

VAN GOGH ARRIVA A NAPOLI - Con "The immersive Experience" - Nella Basilica di S. Giovanni Maggiore - Fino al 25 febbraio 2018

VAN GOGH – the IMMERSIVE EXPERIENCE, la mostra multimediale in cui il visitatore è coinvolto a 360 gradi, vivendo la straordinaria esp...