VISITE GUIDATE: La Napoli Nascosta. Un Viaggio nel passato - 23 e 25 Aprile


Come è sopra così è sotto. Principio della corrispondenza e dell’analogia secondo Hermes Trismegisto. 

Neapolis, città Ippodamea concepita seguendo rigidi canoni urbanistici che alcune fonti storiche ne attribuiscono la paternità al mitico Ippodamo, lo stesso architetto che fu incaricato da Pericle per tracciare la pianta urbanistica della leggendaria Mileto. Pur tuttavia, nel corso dei secoli la città partenopea ha subito varie trasformazioni e ciò ha reso necessario suddividerla in tre età storiche: greco-romana, medioevale, moderna quest’ultima comprendente l’epoca Aragonese e quella del Vicereame Spagnolo. 

Ebbene, il nostro percorso consisterà in un suggestivo ed affascinante viaggio dentro Neapolis, un viaggio a ritroso nel tempo percorrendo circa tremila anni di storia all’incontrario. Dopo un breve excursus riguardante Via Foria, spiegando il significato del toponimo ed illustrando, attraverso l'ausilio di una pianta urbanistica del XVII secolo com’era un tempo questa zona fuori le mura, proseguiremo alla volta di via Giuseppe Piazzi presso il rinascimentale civico 55 meglio conosciuto con l’appellattivo “GIARDIN0 DI BABUK”.dove ad accoglierci ci sarà il padrone di casa prof. Gennaro Oliviero Presidente dell’Associzione Culturale “AMICI DI MARCEL PROUST” nonché Direttore della rivista “I Quaderni di Marcel Proust” che ci illustrerà all’interno della sala Proust del complesso in oggetto, la storia della struttura. Scenderemo proprio nel ventre via Foria a circa quaranta metri di profondità entrando nella città parallela e nascosta  

Un mondo sotterraneo costituito da antiche cisterne, cavee, ipogei adibiti durante l’ultimo conflitto bellico a rifugi antiaerei ricordati ancora dai vecchi abitanti della zona con l’appellativo “ ‘o ricovero e Petrosino” e dove il tempo si è fermato alla data dell’armistizio 8 settembre 1943. Millenarie leggende, tramandate di generazione in generazione vogliono, che la costruzione di questi luoghi sotterranei siano riconducibili ai “Cimmeri” un popolo le cui origini si perdono nella notte dei tempi e che dimorava, nelle viscere della terra. Leggende che nel contempo hanno alimentato misteri e segreti che aleggiano da secoli in questi immensi e tenebrosi antri. All'interno di questi ambienti sotterranei non ci limiteremo soltanto a parlare di storia, leggende, culti bensì, tramite effetti sonori e con l’aggiunta di filmati riprodurremo non solo la stessa atmosfera che albergava durante i bombardamenti aerei facendo rivivere ai partecipanti le stesse sensazioni che provò la popolazione partenopea durante quei terribili ed interminabili momenti ma soprattutto, immagini in 3D di come era la zona al di fuori delle mura nel XVI secolo. Non resta quindi che darci appuntamento a domenica 23 e lunedì 25 Aprile 2017, vi condurremo in un mondo magico e misterioso.

INFO GENERALI:

DOMENICA 23 e MARTEDI’ 25 APRILE 2017: LA NAPOLI NASCOSTA
Un Viaggio nel passato.
tremila anni di storia dai Giardini di Babuk al ventre di via Foria
tra antiche cisterne, ipogei, e rifugi antiaerei
dove il tempo si e’ fermato al 8 settembre 1943

Appuntamento ore 10:15 davanti Caserma Garibaldi in Via Foria.
( si raccomanda la puntualità)
Durata tour 2 h.
Contributo associativo
  • Soci € 8
  • Non soci € 10


PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ENTRO E NON OLTRE IL 21 APRILE 2017 CONTATTANDO ESCLUSIVAMENTE I SEGUENTI RECAPITI:
  • cell. 3405365852
  • whatsapp. 3317100447

RILASCIANDO IL PROPRIO NOMINATIVO, RECAPITO DI CELLULARE, NUMERO DI PARTECIPANTI E LA DATA A CUI SI INTENDE PARTECIPARE ( 23-25 Aprile)
LE RIPRESE FOTO-VIDEO SARANNO CONSENTITE PREVIA AUTORIZZAZIONE DA PARTE DEGLI ORGANIZZATORI.
SI CONSIGLIA DI CALZARE SCARPE COMODE.

L’evento si svolgerà con la presenza minima di 20 partecipanti.

A cura dell’Associazione Culturale Antarecs


I suggerimenti della settimana

Post del momento

VISITA GUIDATA: La Napoli Nascosta: un viaggio nel passato - 17 settembre 2017

Un Viaggio nel passato di tremila anni di storia dal Giardino di Babuk al ventre di via Foria tra antiche cisterne, ipoge...