UN MONASTERO CHE SI FA STRADA, UNA STRADA CHE SI FA MONASTERO: VISITA GUIDATA ALLA CHIESA DI SANTA MARIA REGINA COELI


L'associazione Locus Iste propone per sabato 18 marzo una visita guidata alla scoperta del monastero di Santa Maria Regina Coeli.

La chiesa di Santa Maria Regina Coeli racchiude al proprio interno preziose opere pittoriche del barocco napoletano, dalle tele di Luca Giordano e Micco Spadaro, allo scenografico soffitto ligneo con dipinti di Massimo Stanzione. Quando nel 1808 l’annesso convento fu incamerato nei beni demaniali e le monache furono allontanate per ritornarvi soltanto nel 1811, l’intero complesso fu affidato all’Istituto delle Suore della Carità sotto la guida di Santa Giovanna Antida Thouret, prima religiosa di vita apostolica a Napoli. 

Proprio Giovanna Antida opera una piccola, ma irreversibile rivoluzione: per la prima volta le religiose istruite smontano le grate ed escono per le strade, recandosi presso tuguri, parrocchie, corsie degli ospedali al servizio dei poveri, degli ammalati, dei ragazzi analfabeti. I bambini vengono accolti, nutriti e istruiti in piccole scuole edificate accanto ai locali del monastero; i malati sono curati anche con la preparazione e la distribuzione delle medicine realizzate da Giovanna Antida in persona nella piccola farmacia e i poveri, abituati ad attendere alla porta pane e medicine, vengono introdotti fin dentro le viscere del chiostro.


Appuntamento
Sabato 18 marzo, ore 10:15.
Chiesa di Santa Maria Regina Coeli, vico San Gaudioso, 2.

Info e prenotazioni:
info e prenotazioni +39 3472374210
didattica e progettazione +39 3934684091


I suggerimenti della settimana

Post del momento

VISITA GUIDATA: La Napoli Nascosta: un viaggio nel passato - 17 settembre 2017

Un Viaggio nel passato di tremila anni di storia dal Giardino di Babuk al ventre di via Foria tra antiche cisterne, ipoge...