DRONI IN MOSTRA: IL PROGRAMMA DELL'EVENTO


Mancano poco più di 10 giorni alla prima edizione della rassegna Droni in Mostra, in programma a Napoli alla Mostra d’Oltremare dal 10 al 12 marzo, e l’evento già si annuncia come un appuntamento trendy. Sono oltre mille i biglietti già acquistati online per partecipare alla manifestazione che vede, tra gli estimatori, giovanissimi e adulti.
L’esposizione dedicata ad adulti e bambini, amatori e professionisti, si apre con un convegno dedicato agli operatori del settore il 10 marzo, mentre sabato 11 e domenica 12 prenderà il via per il pubblico il “Napoli Drone Show” con spettacoli, novità ed i centri di addestramento al pilotaggio remoto, e persino prove su simulatori di volo FPV (first person view) in ambiente protetto, per adulti e ragazzi. 

Una “voliera” più grande d’Italia con oltre 2500 metri quadri nel padiglione 6 della Mostra d’Oltremare di Napoli, ospiterà il campo di gara protetto per far volare i droni di professionisti ma anche per le esibizioni e prove dei neofiti che vorranno provare le prime esperienze di guida.

Tra le iniziative della Mostra, anche “VR CARDBOARD” che include, nel costo del biglietto di 10 euro, il kit per trasformare il proprio smartphone in un visore 3D full immersion. In programma anche DJI New Pilot Experience™ - format di intrattenimento realizzato dall'azienda leader di settore; uno spettacolo di volo sincronizzato con luci e musica, in sinergia con il gruppo Parkour Napoli. E, infine, le Pro-Racers MeetUp, sessioni di volo tra professionisti effettuate in fly-zone scenica.

L’innovazione inizia fin dalla pagina Facebook ufficiale dell’evento (droniinMostra), dove è al lavoro “Javis”: il simpatico chatbot che risponde alle domande più comuni, come gli orari, gli alberghi, le informazioni per disabili e che tiene informati gli utenti sugli eventi in programma.


Info:

I suggerimenti della settimana

Post del momento

VISITA GUIDATA: La Napoli Nascosta: un viaggio nel passato - 28 maggio 2017

La Napoli Nascosta: Tremila anni di storia dal Giardino di Babuk al ventre di via Foria tra antiche cisterne, ipogei e rifugi ...