VISITA GUIDATA: a spasso con Dumas - domenica 5 febbraio

La nostra identità millenaria si fonde e si fonda su se stessa.
La collina di Pizzofalcone ed il borgo di Santa Lucia.
"Monte Echia e Pizzofalcone. Storie e luoghi della Napoli tardo rinascimentale, Neoclassica e della prima città, Partenope."

Sarà una passeggiata itinerante alla riscoperta di luoghi e di storie in compagnia di uno scrittore che amò profondamente la nostra città e lo spirito dei suoi abitanti, definendola “la città più bella del mondo”* quando, nel 1864, dovette lasciarla per l’ultima volta .
*Alexandre Dumas.
In questo piacevole itinerario ci si soffermerà su alcuni luoghi e monumenti d’arte.Si visiterà un gioiello del Rococò napoletano, la Chiesa della SANTISSIMA ANNUNZIATA a Pizzofalcone ,celata per la sua storia agli occhi del popolo partenopeo.
Si proseguirà alla volta di Piazza del Plebiscito e si entrerà nella Basilica minore di San Francesco di Paola per poi dirigerci verso il Borgo di Santa. È qui, che la nostra passeggiata acquisterà una veste particolare. Eh sì, la cosìdetta “zona de Luciani.” dove al di là di qualsiasi leggenda, quello che certo è l’inconfutabile, incantevole scenario che si ammira. Proprio qui nacque il detto “E qui fu Napoli”. 
In questo luogo che vide la nascita di Parthenope, e del suo popolo, luogo che funse da crogiolo dove si formò, nel corso dei secoli la nostra “lingua napoletana” Non a caso E.A. Mario al secolo Giovanni Gaeta del quale parleremo nel corso del nostro percorso fu ispirato, da questo paesaggio, da questo porticciolo, da questo luccicante mare dal quale partivano le navi degli emigranti per le lontane Americhe.  Nacque così l’indimenticabile ed intramontabile “Santa Lucia Luntana”.  Quante lacrime, ricordi, speranze quanta struggente verità racchiudono questi versi quotidianamente intonati e fischiettati ieri come oggi, dagli abitanti del quartiere che in tempi remoti, erano pescatori e vivevano nelle vecchie abitazioni a ridosso del mare ed alle pendici del Monte Echia. 
Visiteremo quindi la chiesa di Santa Maria della Catena che custodisce la tomba dell’Ammiraglio Francesco Caracciolo ed il miracoloso quadro della “Madonna dà Catena” di cui racconteremo la storia ad esso legata, alla poco conosciuta  “leggenda di un barcaiolo,” le cui anime dei protagonisti realmente vissuti: Teresella, Reginella e Ricciulillo e della strega Soricella sembra che aleggino ancora per le vie del quartiere e del borgo. Il nostro percorso proseguirà alla volta di Castel dell’Ovo con illustrazione storica del maniero per chiudere poi al Chiatamone, dove riscopriremo la celebre e ormai irriconoscibile dimora di Alexandre Dumas: il “Casino del Chiatamone”. Il Dumas affiliato poi alla Massoneria nella Loggia all'Oriente di Napoli "Fede Italica" (e di cui illustreremo anche il suo percorso massonico con aneddoti nel romanzo “ Il Conte di Montecristo”) ebbe  modo di conoscere bene Napoli e i suoi abitanti, che descrisse in maniera mirabile in alcuni suoi libri, Il Corricolo, e la San Felice, dedicato a Luisa Sanfelice.


INFO GENERALI:


Contributo associativo:

  • Soci € 10
  • Non soci € 12
  • Under 18 € 7
App. ore 10 davanti Caffè Gambrinus in piazza Trieste e Trento
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ENTRO E NON OLTRE IL 1 FREBBRAIO 2017 CONTATTANDO I SEGUENTI RECAPITI:
cell 3405365852
Whatsapp 3317100447
e-mail: antarecs@virgilio.it
INDICANDO IL PROPRIO NOMINATIVO, RECAPITO DI CELL, NUM DI PARTECIPANTI E NEL CASO DI MINORI INDICARE L’ ETA’

POSTI LIMITATI.
A cura dell’associazione culturale ANTARECS
Sito web: www.antarecs.org


L’ EVENTO SI SVOLGERà CON LA PARTECIPAZIONE GARANTITA DI 20 PAERTECIPANTI.

I suggerimenti della settimana

Post del momento

VISITA GUIDATA: La Napoli Nascosta: un viaggio nel passato - 17 settembre 2017

Un Viaggio nel passato di tremila anni di storia dal Giardino di Babuk al ventre di via Foria tra antiche cisterne, ipoge...