5 CHEF PER 5 PORTATE - Solidarietà ed alta cucina - Martedì 13 dicembre ore 20.30, Grand Hotel Parker's - Napoli


L'Organizzazione umanitaria internazionale Azione contro la Fame porta a Napoli una nuova importante iniziativa di solidarietà: "5 Chef per 5 Portate". 

Dopo le serate a Milano e Roma, martedì 13 dicembre sarà Napoli con il Grand Hotel Parker's ad ospitare la cena di beneficenza per la raccolta di fondi da devolvere alla lotta contro le cause e le conseguenze della fame. 
La cena solidale, in collaborazione con l’Associazione Professionale Cuochi Italiani, vedrà cinque affermati esponenti del mondo della gastronomia nazionale, alternarsi nelle cucine dello storico hotel al Corso Vittorio Emanuele per la preparazione di cinque pietanze. Questi i nomi:

Vincenzo Bacioterracino, chef resident del George del Grand Hotel Parker's dal 1990; napoletano verace come i sapori che porta in tavola e della cui reinterpretazione ha fatto il proprio marchio di fabbrica.

Giuseppe Di Iorio, chef Una Stella Michelin presso Aroma Restaurant di Palazzo Manfredi (5stelleL) di Roma. Lo chef porta in tavola una cucina mediterranea che non manca però mai di guizzi creativi.

Paolo Gramaglia, chef Una Stella Michelin presso il ristorante President di Pompei (Na). La sua è una cucina rigorosamente campana e stagionale che propone in carta anche riproposizioni degli antichi sapori pompeiani.

Pasquale Palamaro, chef Una Stella Michelin presso il ristorante Indaco de L'Albergo della Regina Isabella (5stelleL) sull'isola di Ischia (Na). Una cucina moderna e creativa identificativa di un territorio - il Sud Italia -  ricco di risorse ed eccellenze gastronomiche.

Salvatore De Riso pasticcere campano e volto noto della televisione italiana. Per le sue creazioni, apprezzate anche oltre i confini nazionali, De Riso utilizza sempre i profumi e i colori della sua terra.

Un parterre d'eccezione dunque per una ottima causa che il Grand Hotel Parker's ha subito accolto con entusiasmo e coinvolgimento. <Siamo lieti di ospitare una iniziativa così importante e contribuire alla mission di Azione contro la Fame - commenta Antonio Maiorino, direttore del Grand Hotel Parker's - Speriamo che questa serata non resti solo una goccia ma che spinga altri chef e strutture come la nostra a prodigarsi per il raggiungimento di importanti obbiettivi>. 

Con lui anche Simone Garroni, direttore di Azione contro la Fame Italia: <Queste cene avvicinano sempre di più il mondo degli amanti del cibo a una realtà che al giorno d’oggi è inaccettabileAncora oggi più di 3 milioni di bambini muoiono a causa della malnutrizione ma, grazie anche a iniziative di sensibilizzazione come questa, insieme possiamo costruire un mondo libero dalla fame>.

L'intero ricavato della cena sarà devoluto a sostegno dei progetti che Azione contro la Fame realizza in 47 Paesi del mondo. Ad accompagnare le cinque portate preparate dagli chef ci saranno i vini dell'azienda vinicola campana Villa Matilde, da sempre attenta alle iniziative di solidarietà e di raccolta fondi per le minoranze a rischio. A supporto della serata anche Ferrarelle e Metro Italia.

Il costo della cena, che avrà inizio alle ore 20.30 e si articola in cinque portate con vino in abbinamento, è di euro 150,00 per persona.
I posti sono limitati. I biglietti sono venduti in esclusiva e fino ad esaurimento posti su Eventbrite:https://goo.gl/KELEVG

Azione contro la Fame è un’organizzazione umanitaria internazionale, da quasi 40 anni leader nella lotta contro le cause e le conseguenze della fame. In quasi 50 Paesi del mondo salviamo la vita di bambini malnutriti, assicuriamo alle famiglie acqua potabile, cibo, cure mediche, formazione e consentiamo a intere comunità di vivere libere dalla fame.

Grand Hotel Parker's Corso Vittorio Emanuele, 135 Napoli - tel. 39 081 7612474 grandhotelparkers.it

Per maggiori informazioni:Alessandra Gasparini 393 9713009 gasparini@apiua.com
Alessandra Sonnino 3385675790 sonnino@apiua.com

I suggerimenti della settimana

Post del momento

VISITA GUIDATA: La Napoli Nascosta: un viaggio nel passato - 28 maggio 2017

La Napoli Nascosta: Tremila anni di storia dal Giardino di Babuk al ventre di via Foria tra antiche cisterne, ipogei e rifugi ...