COMIC OFF 2016 - Fino al 6 Maggio



La Scuola Internazionale di Comics, nell'ambito degli eventi COMIC(ON)OFF del Comicon Napoli 2016, presenta due mostre di due grandi artisti della nona arte, nei palazzi simbolo della cultura partenopea: il Palazzo Reale ed il Museo Archeologico Nazionale di Napoli.



  • Dal 14 Aprile al 3 Maggio
Napoleon a Palazzo Reale - Tavole originali di Fabrizio Fiorentino
Palazzo Reale di Napoli, Ambulacro 
INAUGURAZIONE 14 aprile ore 17.30

Il suggestivo spazio dell’Ambulacro, prospiciente lo Scalone d’onore, si apre per la prima volta ai linguaggi dell'arte disegnata, presentando le opere di Fabrizio Fiorentino, artista nato a Torre del Greco che annovera collaborazioni con la Marvel e la DC Comics, saranno esposte 250 tavole originali a colori che illustrano l’epopea del più celebre condottiero francese. Il dialogo fra le opere che narrano le vicissitudini di Napoleone e gli ambienti di Palazzo Reale permette allo spettatore di entrare immediatamente nell’atmosfera della Storia, rendendo la mostra un’esperienza unica. Fabrizio Fiorentino e Alessia Nocera, colorista delle tavole, parteciperanno all’inaugurazione. 
Nell'ambito degli eventi COMIC(ON)OFF, la Scuola Internazionale di Comics di Napoli presenta, nella suggestiva sede di Palazzo Reale di Napoli, la mostra delle opere che Fabrizio Fiorentino ha creato per "Napoléon", fumetto in tre volumi realizzato dalla storica e prestigiosa casa editrice Glénat, fondata da Jacques Glénat nel 1972. "Napoléon" fa parte di una collana di nuova concezione intitolata "Ils ont faut l'Histoire" ("Hanno fatto la Storia") ed è un prodotto dall’accurata ricerca storica, scritto da Noël Simsolo, importante sceneggiatore, romanziere e drammaturgo francese che si è avvalso della consulenza di Jean Tulard, storico di riferimento per le opere di narrativa riguardanti Napoleone Bonaparte.
 Le tavole presentate in questa occasione nascono dalle mani di un duo tutto napoletano: Fabrizio Fiorentino, che con la sua arte densa di plasticità e dinamismo è riuscito a conquistare il mercato a fumetti americano ed europeo, e dalla tavolozza cromatica di Alessia Nocera, eccellente colorista napoletana, entrambi docenti della Scuola Internazionale di Comics di Napoli. Unire fumetto e storia è un modo per avvicinare i più giovani a tematiche che, uscendo dai libri di scuola, hanno modo di rimanere più vivide e impresse.
Ed è questo lo scopo didattico della mostra, che vuole da un lato avvicinare il pubblico più ampio all'arte sequenziale della “letteratura disegnata” e dall'altro divulgare una conoscenza storica approfondita. Fabrizio Fiorentino nasce a Torre del Greco e studia a Roma alla Scuola Internazionale di Comics. Il suo debutto nel mondo del fumetto è con Dick Demon per la Fenix nel 1994. Nel 2001 passa al mercato americano con la Crossgen, lavorando in Florida come disegnatore e sceneggiatore, passando successivamente alla Marvel e alla DC Comics. Il ritorno in Italia è segnato dalla collaborazione con la partenopea GG Studio, per la quale disegna Ethan?, miniserie a fumetti da lui definita “uno dei lavori, se non addirittura l’unico, più rappresentativo delle mie potenzialità grafiche”.
Dal 2014 collabora con Glénat ai tre volumi di Napoléon, fumetto storico sulle vicende del condottiero francese. Alessia Nocera dopo alcune collaborazioni con Disney e Marvel, nel 2008 entra a far parte del team di GG Studio, divenendo con il passare del tempo capo colorista dell’editrice napoletana, per cui cura Mediterranea, The One, Gore e Extinction seed. Insegna Illustrazione e Tecniche di Colorazione Digitale alla Scuola Internazionale di Comics di Napoli. 

INFORMAZIONI 
Napoléon a Palazzo Reale – tavole originali di Fabrizio Fiorentino a cura di Valeria Iodice per la Scuola Internazionale di Comics di Napoli Palazzo Reale di Napoli – Ambulacro Piazza del Plebiscito, 1 – Napoli 

INAUGURAZIONE
 giovedì 14 aprile ore 17,30 
dal 15 aprile al 3 maggio 2016 
orario: 9 – 20; la biglietteria chiude un’ora prima - mercoledì chiuso biglietto € 4,00 (mostra e museo) 
promozione e allestimento – Scuola Internazionale di Comics di Napoli progetto grafico – Vincenzo Abet 
Info: Scuola Internazionale di Comics – sede di Napoli tel. 800.300.229 – napoli@scuolacomics.it

  • dal 18 aprile al 6 maggio
L'arte nel fumetto - La tecnica pittorica di Riccardo Federici 
MANN - Museo Archeologico Nazionale di Napoli
INAUGURAZIONE 18 aprile ore 17.00

MANN – Museo Archeologico Nazionale di Napoli 18 aprile – 6 maggio 2016 
INAUGURAZIONE 

18 aprile ore 17 Lunedì 18 aprile sarà inaugurata presso il MANN, Museo Archeologico Nazionale di Napoli, la mostra personale di Riccardo Federici “L’arte nel fumetto”. La mostra, presentata dalla Scuola Internazionale di Comics di Napoli, è inserita negli eventi COMIC(ON)OFF del Comicon 2016, e sarà visitabile fino al 6 maggio 2016. 
Per la prima volta avremo l’opportunità di ammirare dal vivo ed in esclusiva le tavole inedite tratte da Saria III, capolavoro di Federici in cui appieno si coglie la sua tecnica pittorica applicata all’arte della letteratura disegnata. 
Con un unico biglietto sarà possibile visitare la mostra COMIC(ON)OFF “L’Arte nel Fumetto – La tecnica pittorica di Riccardo Federici”, le mostre “Mito e Natura – dalla Grecia a Pompei” e “Adrian Tranquilli a cura di Eugenuo Viola”, e le collezioni permanenti del MANN. Il progetto Nell'ambito degli eventi COMIC(ON)OFF, la Scuola Internazionale di Comics di Napoli presenta un evento unico nel suo genere: la mostra di 50 tra tavole a fumetto e disegni prepratori del maestro Riccardo Federici al MANN (Museo Archeologico Nazionale di Napoli), che dimostra ancora una volta con questa scelta di programmazione la sua apertura a tutte le forme di espressione artistica. Oggetto della mostra sono storyboard, bozzetti, illustrazioni e gli originali a colori, inediti ed in anteprima, che Federici ha realizzato per Saria III, l’attesissimo ultimo volume della trilogia di Jean Dufaux, edito dalla Delcourt, in cui il segno dell’artista traccia una Venezia cupa e rimane in bilico tra misticismo e mistero, dando intensità plastica a volti e corpi, disegnando soggetti infernali ed angeli maestosi e terribili. Per ricreare l’immaginario di Dufaux, che mescola sapientemente tensioni steampunk a una trama fantasy piena di richiami all’esoterismo, Federici inventa e rielabora personaggi e scenografie, dedicando ad ogni tavola circa 30/40 ore di lavoro. 

Da lunedì 18 Aprile a venerdì 6 Maggio 2016, al primo piano del MANN (Museo Archeologico Nazionale di Napoli), sarà possibile perdersi nelle ambientazioni distopiche di Saria, le cui tavole racchiudono un dinamismo fuori dal comune, ed una stesura del colore sorprendente, in cui appare chiara la tecnica pittorica di Riccardo Federici applicata al mondo della nona arte, il fumetto. Cattureranno gli sguardi degli spettatori, inoltre, una tela e un’illustrazione a matita e olio dalle dimensioni inusuali di 155 x 97,5 cm. Le opere di Riccardo Federici sono attualmente in vendita presso la galleria d’arte BD ARTWORK - www.bdartwork.com Riccardo Federici Nato a Roma il 2 settembre 1976, fin da giovanissimo si appassiona e si dedica al disegno e alla pittura, senza disdegnare le altre forme d’arte tra cui la musica, specializzandosi come batterista. Dopo il diploma artistico, frequenta la Facoltà di Architettura presso l’Università La Sapienza di Roma e, nel contempo, si dedica allo studio della fisiologia, dell’anatomia e della scienza dell’alimentazione. 
Tra i suoi primissimi lavori artistici troviamo alcune illustrazioni anatomiche per dei libri di fitness, strisce umoristiche, fumetti per bambini, illustrazioni pubblicitarie ed opere pittoriche.
Nel 2005 conosce il noto disegnatore italiano Giancarlo Caracuzzo che lo spinge a dedicarsi più intensamente al mondo dei fumetti e, nello stesso anno, complice il suo incontro con Marya Smirnoff, inizia la sua collaborazione con la casa editrice francese Robert Laffont, per cui illustra “La Madonne de Pellini”. Il reparto BD della Robert Laffont confluisce poi nelle edizioni Delcourt e Riccardo Federici, dopo aver illustrato i due volumi de “La Madonne”, subentra a Paolo Serpieri alle tavole del secondo volume di “Saria” di Jean Dufaux. Il suo estro artistico lo spinge ad esplorare anche la pittura e la scultura, senza però mai rinnegare il fumetto. E’ stato il primo fumettista ad esporre alla Biennale di Roma, accanto ai più grandi pittori e fotografi contemporanei. 
Dal 2013 le sue opere sono in vendita presso la galleria BD ARTWORK. 

INFORMAZIONI 
L’arte nel Fumetto - La tecnica pittorica di Riccardo Federici a cura di Valeria Iodice per la Scuola Internazionale di Comics di Napoli 
MANN – Museo Archeologico Nazionale di Napoli – Primo Piano Piazza Museo, 19 - 

Napoli vernissage 18 aprile 2016 ore 17 
dal 18 aprile al 6 maggio orari 9,00 – 19,30, 
la biglietteria chiude un’ora prima, chiuso il martedì 
costo biglietto intero euro 13 
Con un unico biglietto è possibile visitare la mostra COMIC(ON)OFF 

“L’Arte nel Fumetto – La tecnica pittorica di Riccardo Federici”, le mostre “Mito e Natura – dalla Grecia a Pompei” e “Adrian Tranquilli a cura di Eugenio Viola”, e le collezioni permanenti del MANN. promozione e allestimento – Scuola Internazionale di Comics di Napoli progetto grafico – Vincenzo Abet Info Scuola Internazionale di Comics – sede di Napoli tel. 800.300.229 – napoli@scuolacomics.it



I suggerimenti della settimana

Post del momento

VISITA GUIDATA: La Napoli Nascosta: un viaggio nel passato - 28 maggio 2017

La Napoli Nascosta: Tremila anni di storia dal Giardino di Babuk al ventre di via Foria tra antiche cisterne, ipogei e rifugi ...