MOSTRA: PER AMOR VOSTRO di Alessandra Cardone

Intragallery, la galleria per le arti contemporanee degli architetti Annamaria de Fanis e Rosa Francesca Masturzo inserisce nell’ambito della sua programmazione annuale una finestra per iniziative benefiche. Quest’anno, domenica 14 febbraio 2016 dalle ore 11.30 (e fino alle ore 15.30), presso la sede della galleria in via Cavallerizza a Chiaia 57, prende corpo, da un’idea di Benedetta de Falco e a cura di Chiara Reale, la personale fotografica di Alessandra Cardone Per amor vostro:
evento di solidarietà in favore della Casa Circondariale Femminile di Pozzuoli.

Le fotografie di Alessandra Cardone, scattate sul set dell’omonimo film di Giuseppe Gaudino, saranno vendute ad un costo speciale in diversi formati e in edizione limitata (fotografia digitale su carta fine art baritata).
Il ricavato sarà utilizzato per allestire, presso la Casa Circondariale Femminile di Pozzuoli, nelle tre aree della socialità, un angolo dedicato alla lettura, secondo le indicazioni pervenute dallo stesso Direttore Stella Scialpi.
L’arredo di queste aree prevederà: divani, poltrone, tavolini e scaffalature per accogliere una piccola biblioteca.

Il film di Giuseppe Gaudino “Per amor vostro”, in concorso alla 72esima Mostra del Cinema di Venezia (2015), pone alta l’attenzione sul tema delle donne laddove queste sono capaci di mettere in discussione il tessuto sociale nel quale vivono, compromesso dall’illegalità, rigettandone con coraggio il sistema di valori ad esso connesso. E’ il caso di Anna, interpretata nel film da una magnifica ed intensa Valeria Golino (Coppa Volpi 2015 per la migliore interpretazione femminile), che con caparbietà cerca di affrancarsi da un marito delinquente per dare a se stessa ed ai propri figli prospettive di vita differenti.
Girato soprattutto a Pozzuoli, con delle bellissime riprese nella Solfatara, Alessandra Cardone che ha seguito da vicino le riprese del film, ci restituisce con i suoi scatti alcuni momenti vibranti di pathos, di speranza, di vita.
Valeria Golino, ma anche Adriano Giannini e Massimiliano Gallo, popolano le emozionanti fotografie di Alessandra Cardone, in cui Napoli con la sua varia umanità, i suoi palazzi ed il suo Golfo, i magnetici Campi Flegrei, sono lo sfondo palpitante della narrazione.

“Coerenza, trasversalità e tempismo sono i tre elementi che hanno consentito alla giovane fotografa napoletana di trasformare la sua prima esperienza di fotografa di scena in ambito cinematografico in una riflessione tutta personale da condividere con gli altri (…). Per i suoi lavori Alessandra sceglie colori freddi, smorzati, al limite fra le cromie e il bianco/nero, restituendo nell'istante fotografico la volontà estetica del regista. La fotografa si muove con naturalezza fra palcoscenico e verità, fra persona e personaggio, portando alla luce le dinamiche della vita reale che costituiscono il nucleo elementare alla base di ogni messa in scena” Chiara Reale (curatrice).

“Le fasi della lavorazione del film alla Solfatara di Pozzuoli sono piene di magia e raccontano bene l'impegno di tutti gli attori. Straordinarie sono poi le immagini di Valeria Golino con cui si è creata un'intesa particolare. L'attrice, che per questo film ha vinto la coppa Volpi, ha capito che poteva fidarsi di lei e ha lasciato che l'obiettivo rubasse le sue emozioni più profonde. In punta di piedi Alessandra ha saputo costruirsi il suo ruolo nell'originale lavoro cinematografico di Beppe Gaudino ed alcuni ritratti sono perle assolute. Il fotografo di scena ha un ruolo particolare, poiché, pur essendo estraneo al film, partecipa a tutte le fasi ed il suo lavoro ha sempre un legame con il lavoro della troupe e la direzione della regia. Alessandra ha saputo esprimere la sua dimensione autoriale rispettando tutto ciò.” Luca Sorbo (docente di Archivio e Conservazione della fotografia, Accademia di Belle Arti di Napoli).



Intragallery per il sociale è alla terza edizione. Nella stagione 2013/2014 ha visto protagonista il “Centro Territoriale Mammut” di Scampia, con una mostra per finanziare le attività di un presidio strategico in un quartiere sensibile della città che rischiava la chiusura. Per il 2014/2015 il focus è stato sul Laboratorio “L’Avventura di latta”, gruppo di artigiani di origine africana che, dopo l'esperienza al Forum Universale delle Culture 2013, ha prodotto una serie di oggetti di design per finanziare la loro piccola “impresa” di artigianato creativo, con la supervisione di Riccardo Dalisi.


Si ringraziano gli sponsor: Da Michele Condurro (Vomero), Eccellenze Campane, Ferrarelle, Gay Odin, Le Cuoche in giro, Sit & Service Soc. Coop, Viticoltori De Conciliis.

Alessandra Cardone
Alessandra Cardone nasce a Napoli il 12/04/1978. Si laurea nel 2006 con lode in Scenografia presso l'Accademia di Belle Arti di Napoli. Il suo incontro con la fotografia avviene durante il percorso formativo accademico quando frequenta, vincitrice di una borsa di studio, il corso di "Introduction a la fotografia" presso la Facultad de Bellas Artes San Carlos - Universidad Politécnica de Valencia in Spagna. Si specializza presso l'Accademia di Belle Arti di Napoli in “Arti Visive e Discipline dello Spettacolo”. Dal 2007 al 2010 è responsabile degli eventi artistici e teatrali nell'ambito del progetto Scuole Aperte dell'Assessorato Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Campania. Dal 2013 è impegnata come fotografa di scena teatrale: vince il concorso internazionale Scene da una Fotografia con il progetto fotografico Il Teatro dipinto, in mostra presso il Teatro dell'Orologio di Roma, all'Istituto Quasar Design University e presso la Galleria Ashanti di Roma. Nel 2014 è finalista del concorso fotografico Indipendencia!, bandito dal Consolato Generale della Repubblica Bolivariana del Venezuela a Napoli, con il progetto dal titolo All Love is Equal (Pan - Palazzo delle arti di Napoli). Nel 2015 è fotografa di scena del film "Per amor vostro" di Giuseppe Gaudino.
Nel 2016, con il lavoro fotografico dal titolo La visita, è finalista al concorso "Sette opere per la Misericordia", bandito dal Pio Monte della Misericordia di Napoli. Attualmente frequenta il biennio specialistico in "Fotografia come Linguaggio d'Arte" presso l'Accademia di Belle Arti di Napoli. Dal 2000 lavora per il Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo come assistente tecnico museale, dapprima  presso  il Museo di Capodimonte ed attualmente presso il Museo del Novecento di Napoli (Castel Sant'Elmo).



Per Amor vostro
Personale fotografica di Alessandra Cardone
Mostra di solidarietà per la Casa Circondariale Femminile di Pozzuoli
Da un’idea di Benedetta de Falco
A cura di Chiara Reale

Intragallery , via Cavallerizza a Chiaia 57 (interno cortile)
Dal 14 al 24 febbraio 2016
Opening: domenica 14 febbraio 2016, ore 11.30 -15.30






I suggerimenti della settimana

Post del momento

VISITA GUIDATA: La Napoli Nascosta: un viaggio nel passato - 28 maggio 2017

La Napoli Nascosta: Tremila anni di storia dal Giardino di Babuk al ventre di via Foria tra antiche cisterne, ipogei e rifugi ...