PRESENTAZIONE DI "TRENTAREMI. STORIE DI NAPOLI MAGICA" DI VITTORIO DEL TUFO

Sabato 23 gennaio, alle 11,30, presso il foyer del teatro Diana a Napoli, in via Luca Giordano 64, sarà presentato l’ultimo libro del giornalista Vittorio Del Tufo, “Trentaremi. Storie di Napoli magica”.
Il volume, edito da Rogiosi, è corredato dalle foto di Sergio Siano, e racconta la Napoli che non ti aspetti, il suo cuore esoterico e misterioso, le sue
atmosfere magiche e le leggende nascoste dietro ogni strada e ogni vicolo. Dal fiume fantasma al ponte degli impiccati, dal diavolo della Pietrasanta ai segreti di Virgilio Mago. E poi i grandi misteri archeologici, dai ruderi di Posillipo ai sotterranei del centro antico dove si invocavano gli dei (e qualche volta anche i demoni) e dove un principe alchimista, Raimondo di Sangro, metteva a punto le sue strabilianti invenzioni anticipando la scienza di almeno cento anni. E ancora la maledizione della Gaiola, con la sua villa bianca addormentata sul mare, divenuta famosa per le incredibili vicende che vi sono ambientate e per il tragico destino riservato a chi, nel corso degli anni, ne è stato proprietario.
A Napoli ogni pietra è uno scrigno di antiche memorie, e ogni vicolo, ogni statua, ogni palazzo, racconta, a chi vuole ascoltarle, storie da brivido: storie d’amore e di morte, storie di incantesimi e maledizioni. “Trentaremi. Storie di Napoli magica” è una raccolta di queste storie, un documentatissimo reportage giornalistico, che attraverso la narrazione e le immagini consente di immergersi nell’anima della città.
Alla presentazione del volume interverranno il Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, e lo scrittore Maurizio de Giovanni
Le letture di brani del libro saranno a cura dell’attore Maurizio Merolla
Modera l'incontro Simonetta de Chiara Ruffo.

Evento ufficiale:
https://www.facebook.com/events/1736415696577732/

I suggerimenti della settimana

Post del momento

VISITA GUIDATA: La Napoli Nascosta: un viaggio nel passato - 17 settembre 2017

Un Viaggio nel passato di tremila anni di storia dal Giardino di Babuk al ventre di via Foria tra antiche cisterne, ipoge...