PERSEMPRENAPOLI.IT PREMIA GLI "SCUGNIZZI" CHE DIFENDONO NAPOLI


Tutto esaurito ieri alla Stazione Marittima per la premiazione “Per sempre Scugnizzo 2015”, organizzata da persemprenapoli.it.
L’evento, come ha detto in apertura il direttore del sito Liberato Ferrara, nasce per la valorizzazione delle tante cose straordinarie che ci sono a Napoli e che non trovano spazio sui mass media. Una manifestazione che ha inteso premiare gli “scugnizzi”, nati a Napoli o in Brasile che nel corso degli anni attraverso la loro attività hanno portato lustro alla città. E non è un caso se la serata è stata aperta dal primo cittadino, il sindaco Luigi De Magistris, che ha ribadito i tanti primati di Napoli di cui nessuno parla.
Questo l’elenco dei premiati: per il teatro Gino Rivieccio; per l’informazione fotografica Pietro Mosca, per l’informazione Fabio Postiglione; per l’impegno sociale e civile Gianni Barone; per l’impegno sociale e civile Massimo Costa; per l’impegno sociale e civile Raffaele Felaco; per il cabaret Michele Caputo, per la cultura Maurizio De Giovanni; per il cabaret Salvatore Gisonna, per il turismo Alberto Ramaglia, per la divulgazione Francesco Pinto, per il turismo Raffaele Aiello, per l’imprenditoria Salvio Zungri, lo sport Faustinho Jarbas Canè.
L’eterogeneità dei protagonisti ha conferito sfumature cromatiche differenti ad una serata incentrata sulla valorizzazione del “made in Naples” che, come spesso accade nella città partenopea, ha suscitato nei presenti emozioni tutte diverse fra loro: dal divertimento durante la premiazione di Gino Rivieccio, all’orgoglio e al senso d’appartenenza durante quelle di Alberto Ramaglia, Giovanni Barone, Raffaele Felaco, del “giornalista coraggio” Fabio Postiglione, fino alla pura commozione quando Canè, sollevando il suo premio, ha voluto ricordare trattenendo a stento le lacrime il grande Bruno Pesaola scomparso lo scorso maggio.
Di primissimo piano anche i “premianti”: a partire dal sindaco Luigi De Magistris, il sen. Cosimo Sibilia (intervenuto nelle vesti di presidente del Comitato Regionale del Coni, gli ex calciatori del Napoli Peppe BruscolottiRosario Rivellino eSandro “Sivorino” Abbondanza, la proprietaria del teatro Diana, Mariolina Mirra, il dirigente dell’AON Marco Antonio Colonna, il presidente dell’Ordine Regionale dei giornalisti Ottavio Lucarelli, fino all’assessore allo sport Ciro Borriello, felicissimo di premiare Canè, uno degli idoli della sua infanzia.

Tra i presenti non possiamo non citare il direttore del Roma, Antonio Sasso, il consigliere federale Figc Salvatore Colonna, il vice Commissario del C.R.Campania, l’avv. Lucio Giacomardo, il presidente degli allenatori campano Nino Scarfato, e tanti altri ancora, con la certezza di aver dimenticato altri intervenuto
L’evento presentato magistralmente da Bruno Gaipa, conduttore di Radio Punto Nuovo (media partner della serata), si è concluso fra gli applausi scroscianti dei presenti quando in chiusura Liberato Ferrara ha voluto ricordare quanto Napoli rappresenti una campania felix di eccellenze mondiali e di come sia dovere civico di ogni singolo napoletano ricordarlo a se stesso e a chi tenta di infangare l’immagine di questa città. Un impegno che persemprenapoli.it ha deciso di fare suo e che porterà avanti con inesauribile passione al fianco di tutti gli “scugnizzi” che ogni giorno difendono Napoli.

I suggerimenti della settimana

Post del momento

VAN GOGH ARRIVA A NAPOLI - Con "The immersive Experience" - Nella Basilica di S. Giovanni Maggiore - Fino al 25 febbraio 2018

VAN GOGH – the IMMERSIVE EXPERIENCE, la mostra multimediale in cui il visitatore è coinvolto a 360 gradi, vivendo la straordinaria esp...