SERGIO ASSISI: "Nel mio film omaggio Totò, Eduardo, Troisi e Pino Daniele..."



Il 1° Ottobre 2015 è in uscita nei cinema "A Napoli non Piove Mai", film diretto ed interpretato da Sergio Assisi. Cast che si completa con Benedetto Casillo, Francesco Paolantoni, Ernesto Lama, Valentina Corti, Nunzia Schiano, Sergio Solli, Antonella Morea, Gaetano Amato, Giuseppe Cantore, Lucio Caizzi, Clotilde Sabatino, Luigi Di Fiore, Magdalena Grochowska, Massimo Andrei e Giancarlo Ratti. 

Barnaba (Sergio Assisi), che soffre della sindrome di Peter Pan, ritrova l'amico Jacopo, vittima della sindrome dell’abbandono. Insieme incontrano Sonia, sofferente della sindrome di Stendhal. Il loro incontro porterà questi tre personaggi a superare le rispettive “sindromi” e affrontare la vita con ottimismo e positività, come se ci fosse sempre il sole, convinti che tanto a Napoli non piove mai...


Abbiamo intervistato il regista e protagonista della pellicola Sergio Assisi:

Nel film lei interpreta un personaggio affetto dalla sindrome di Peter Pan. Dato che lei è napoletano e che il film è girato a Napoli, possiamo parlare sempre di "sindrome" o di rappresentazione di normale status dei napoletani? 
Il fanciullo che sopravvive devo dire più nel genere maschile che in quello femminile, non credo sia una prerogativa napoletana. La famosa sindrome chiamata appunto di Peter Pan io la vedo in una accezione positiva. Peter Pan non volava aggrappandosi al suo pensiero felice?


Crede che l'Essere un attore affermato e molto amato abbia potuto aiutarla in questo nuovo cammino che ha intrapreso come produttore e regista? 

 Assolutamente si. E’ innegabile. Ma non è cosi scontato che un attore si getti cosi di istinto e fatemelo dire con assurdo coraggio in una avventura come questa. La popolarità televisiva aiuta, ma concretizzare dal nulla un sogno, solo con le proprie forze e con pochi affetti non è poco.



Quanto questa nuova esperienza l'ha cambiata personalmente ed artisticamente? 

Ancora presto per dirlo. Alla fine dei conti e al di la dei risultati posso ritenermi soddisfatto. Non basta un film per cambiare quello che sono. Forse mi è venuta una maggior voglia di fare cose belle, di divertirmi facendo il mio lavoro, che è cercare di far sorridere gli altri…



Il titolo del suo film ci ha rimandato alla celebre frase di Edoardo De Filippo in "Non ti pago", la sua, è stata una scelta casuale o voleva essere un omaggio a uno dei più grandi artisti napoletani? 

Nel film sono disseminati omaggi a Toto’ Eduardo Massimo Troisi… Citazioni e ganci per il solo gusto di ricordare grandi napoletani che hanno portato la loro cultura nel mondo, senza vergognarsi… come fanno molti. Le musiche straordinarie di Louis Siciliano hanno quel quid quanto più vicino possibile al grande Pino. Scelte queste per far capire quanto sia orgoglioso di appartenere a quella parte di Napoli per cui vale la pena esserlo. Queste decisioni le ho prese perché sono orgoglioso di appartenere a quella Napoli per la quale vale la pena essere napoletano.


Come redazione di "Vieni a Napoli" la invitiamo ad offrire ai turisti una ragione per visitare la nostra città. 
Vieni a Napoli perché… vedi Napoli e poi muori. Nel senso che non si può morire senza aver prima visto Napoli… Un paradiso abitato da diavoli. Goethe.



Francesca Spizzuoco e Martina Proietti

Riproduzione riservata

Ecco il trailer di A NAPOLI NON PIOVE MAI:


I suggerimenti della settimana

Post del momento

‘ A TOMBOLA SCOSTUMATA CU ‘A MERENNA SPETTACOLO - 9 dicembre 2017

NATALE è alle porte, si avvicina il periodo più bello dell’anno e con esso la magica e caratteristica atmosfera che lo contrad...