NAPOLI ESOTERICA: JANARE E BENANDANTI al CIMITERO DELLE FONTANELLE

Si svolgerà nei giorni 25, 26, 27 e 28 Giugno, in due turni mattutini, alle ore 10,30 ed alle ore 11,30 la visita-spettacolo "JANARE E BENANDANTI, racconti di folclore campano sulle bocche di demoni e santi", presso il Cimitero delle Fontanelle, all'interno dell'iniziativa promossa e patrocinata dal Comune di Napoli: FANTASMI A NAPOLI: Virgilio mago.


L'iniziativa, che si propone di abitare i luoghi più caratteristici e misteriosi di Napoli, e rendere loro giustizia, raccontando storie spesso bellissime, ormai troppo dimenticate, vedrà la sua realizzazione dal 19 al 28 Giugno negli spazi indicati presso il sito del Comune di Napoli.

In particolare il Cimitero delle Fontanelle (via Fontanelle 80, 80 139, Napoli),  è una delle fosse più antiche e caratteristiche della città partenopea, veniva chiamata in questo modo per la presenza, in tempi remoti, di fonti d'acqua, accoglie ad oggi 40.000 resti di persone, vittime della grande peste del 1656 e del colera del 1836 ed ospiterà la suddetta visita-spettacolo a cura della direttrice artistica Ilaria Vitale per la regia e drammaturgia di Livia Bertè.

L'iniziativa consterà di due momenti  costantemente comunicanti. Il primo instradato  da una guida che, oltre ad illustrare le caratteristiche storico artistiche del luogo ospitante ed il culto delle anime pezzentelle, darà una spiegazione dettagliata  di quelli che erano i riti tipici dell'antico popolo per la protezione ed il "malocchio", che presentano svariate similitudini in tutti i diversi luoghi dell'entroterra campano:  grossi punti di contatto si trovano infatti dal beneventano, al casertano a Napoli.

La guida stessa spiegherà dettagliatamente le figure delle Janare e dei Beneandanti: in cosa consistono e qual'era la visione di Virgilio in merito all'analisi di questi personaggi malevoli che, pur cambiando nomenclatura, dalla testimonianza degli antichi testi latini, sembrano essere esistiti sin dalla notte dei tempi.

Il secondo momento cardine  sonderà una “magia” intrisa di diverse culture tramite una piece teatrale. Un dramaturgico “viaggio nostrano” mostrerà, attraverso i riti e le usanze del folclore della Regione Campania, quali fossero le “streghe” temute ed allontanate, quali i culti antichi per neutralizzarle. La differenza tra streghe, Janare e beneandanti, spaziando dalle formule apotropaiche del dialetto locale, a racconti di luoghi e proverbi casertani, fino alle fobie per le janare e ai culti friulani di difesa dalle megere maligne.

A dare un volto a tali ataviche fobie le attrici e coreografe Claudia Esposito e Luisa Leone, e la stessa Livia Bertè, che riporteranno in scena “credenze” troppo spesso taciute o dimenticate, ma tipiche della nostra antica cultura. Un ritorno alle origini, alla cultura ed alle tradizioni campane.

La visita, completa di spiegazione del sito e spettacolo teatrale, avrà un costo complessivo, tramite quota associativa, di 10 euro e necessita di prenotazione obbligatoria al numero 339 8191605.

Si prega il pubblico di arrivare in leggero anticipo per evitare eventuali, spiacevoli accavallamenti.
JANARE E BENANADANTI, racconti di folclore campano sulle bocche di demoni e santi.
  • REGIA E DRAMMATURGIA Livia Bertè
  • DIREZIONE ARTISTICA: Ilaria Vitale
  • MOVIMENTI COREOGRAFICI: Claudia Esposito e Luisa Leone.
  • INTERPRETI:

Livia Bertè
Claudia Esposito
Luisa Leone
  • SITO

Cimitero delle Fontanelle
Fermata della metro più vicina "Materdei", da questa facilmente raggiungibile in pochi minuti a piedi.
  • ORARI DELLE RAPPRESENTAZIONI:

Dal 25 al 28 Giugno, ogni mattina, alle ore 10,30 ed alle ore 11,30.
  • PER INFO E PRENOTAZIONI:

Tel. 339 8191605

  • COSTO: Euro 10

I suggerimenti della settimana

Post del momento

‘ A TOMBOLA SCOSTUMATA CU ‘A MERENNA SPETTACOLO - 9 dicembre 2017

NATALE è alle porte, si avvicina il periodo più bello dell’anno e con esso la magica e caratteristica atmosfera che lo contrad...