FLO in CONCERTO

Un appassionato live sospeso tra la ricchezza della terra e il mistero del mare Venerdì 19 Giugno. 
Reduce dalla vittoria di Musicultura 2015, venerdì 19 giugno in concerto Flo, la cantautrice napoletana dall’incredibile potenza comunicativa che sta facendo parlare di sé in tutta Italia, e non solo, accompagnata dalla sua straordinaria band (Ernesto Nobili, anche suo produttore artistico, Michele Maione, Marco Di Palo).


Presenterà “D’amore e di altre cose irreversibili” nel complesso monumentale delle Catacombe di San Gennaro, antico luogo di sepoltura del II sec. d.C., che culmina nella Basilica paleocristiana di San Gennaro extra moenia, edificata tra la fine del V e gli inizi del VI secolo.


Un evento unico che si propone come elegante incontro tra archeologia, storia, musica e territorio, dove si avrà la possibilità di scoprire e riscoprire il nostro patrimonio artistico, il talento di musicisti dalla forza internazionale, e l’energia della cooperazione capace di realizzare progetti dal fortissimo impatto sociale. Il pubblico avrà l’opportunità di attraversare e visitare le antichissime Catacombe di San Gennaro prima di accedere alla imponente Basilica dove poi conoscerà gli artisti.

E’ soprattutto nei live dei concerti che si sprigiona la forza canora, interpretativa e performativa di Flo e della sua band, travolgente e appassionata. Un concerto crudo, energico e raffinato che risalta il sud e la sua eleganza. Una serpentina suggestiva tra le lingue e i ritmi del mondo latino, tra atmosfere che richiamano il Fado, il noveau tango, la canzone d’autore, la Morna capoverdiana e un virtuosismo mai fine a se stesso. 
Nel live accanto a tutti i brani originali, la cantante esegue brani di Amalia Rodriguez, De Andre, Gilberto Gil. Particolarmente emozionante è il tributo che rende al suo sud, omaggiando la sua madrelingua, il Napoletano e la regina delle cantanti del sud, sua “musa ispiratrice”, la siciliana Rosa Balistreri.
 
L’evento è realizzato e promosso dalla Cooperativa Onlus “La Paranza”, il ricavato andrà devoluto alla neo-nata Fondazione di Comunità San Gennaro.

 Basilica di San Gennaro extra moenia
ingresso dalle Catacombe di San Gennaro
via Capodimonte 13, Napoli 
Biglietto: 12 euro

 Orario d’ingresso per visita guidata alle Catacombe di San Gennaro: dalle 18,45 alle 19,45
 Inizio concerto 20,30
 info: 0817443714 - 3319551994


prevendite abituali Circuito Etes



 FLO BIO
Inizia il suo viaggio nella musica poco più che adolescente, destreggiandosi tra musical di successo (“C’era una volta…Scugnizzi” di Claudio Mattone), teatro d’ Avanguardia (diretta da Davide Iodice, Mimmo Borrelli) e fortunate collaborazioni musicali al fianco di artisti come Lino Cannavacciuolo e Daniele Sepe.
Con quest’ ultimo incide “Canzoniere Illustrato” ed “In Vino Veritas”, calcando i palchi dei maggiori festival di World Music in Italia e all’ Estero.
É proprio su uno di questi palchi che avviene il fortunato incontro tra Flo e il chitarrista e compositore Ernesto Nobili (già chitarrista di Spaccanapoli, compositore e chitarrista in Orchestra Joubes e Ringe Ringe Raja).
É il 2011 quando i due iniziano a portare in giro un concerto, intitolato “DeRive. Canzone d’Amore, d’ Esilio e Libertá“: un concerto omaggio alla musica di frontiera da Chavela Vargas a Gilberto Gil, passando per Brassens e De André, ed é in proprio durante le interminabili prove e gli altrettanto interminabili viaggi su e giu per lo stivale che inizia a prendere forma la loro musica inedita.
Sarà l’incontro con la Agualoca Records , che manifestando il suo interesse a produrre l’ opera prima di Flo, porterà alla luce nel 2014 “D’amore e di altre cose irreversibili“.
Il disco è un successo di critica e pubblico in Italia e all’Estero e colleziona innumerevoli premi

Premi 
Musicultura 2015
E’ una degli 8 vincitori di Musicultura 2014,
Premio “Radio Rai 1” per la migliore musica a Musicultura 2014
Premio “Un Certain Régard” per la migliore performance nel gennaio 2014 nelle selezioni di Musicultura XXV
Vincitrice assoluta del Premio Andrea Parodi 2014
Migliore musica al Premio Parodi 2014
Miglior Arrangiamento al premio Parodi 2014
Miglior testo al premio Bianca d’Aponte 2014
Premio “Un Certain Régard” per la migliore performance nel febbraio 2015 nelle selezioni di Musicultura XXVI

 LA PARANZA è una cooperativa sociale onlus costituita nel 2006 da giovani che vivono nel centro storico di Napoli, in particolare nel Rione Sanità. Nel 2009 la cooperativa ha ricevuto in gestione dall’Arcidiocesi le Catacombe di Napoli. Con il sostegno della Fondazione per il Sud ha potuto ripristinare i percorsi di visita e valorizzare i siti raggiungendo la sostenibilità. Oggi propone visite guidate e tour nel quartiere; organizza eventi culturali e meeting; offre ospitalità presso “la casa del Monacone”, struttura ricettiva nel cuore del Rione. L’entusiasmo e la passione che caratterizzano l’operare del gruppo contribuiscono al rilancio dell’immagine positiva della città di Napoli, riconoscendo nell’ospitalità un valore sacro.

I suggerimenti della settimana

Post del momento

‘ A TOMBOLA SCOSTUMATA CU ‘A MERENNA SPETTACOLO - 9 dicembre 2017

NATALE è alle porte, si avvicina il periodo più bello dell’anno e con esso la magica e caratteristica atmosfera che lo contrad...