FEDE E CULTURA NEL CUORE DI NEAPOLIS

Sabato 22 Febbraio, partirà un inedito percorso storico-artistico: “Fede e Cultura nel cuore di Neapolis”, ideato dall’Associazione Culturale Assodipendenti-TerraMia per la conoscenza della Chiesa del Real Monte Manso, presso cui l'Associazione è referente scientifico-museale.
La Chiesa fa parte della Fondazione Real Monte Manso, per anni sede del Seminario dei Nobili, gestito dai Padri Gesuiti. La particolarità della Chiesa è quella di trovarsi al terzo piano di un palazzo settecentesco, Palazzo d'Afflitto di Scanno e, dato ancora più suggestivo e sorprendente, quella di trovarsi sopra alla Cappella Sansevero configurandosi, in tal modo, come uno dei tanti gioielli della Napoli ancora tutta da scoprire.

Il percorso nasce dalla precisa volontà di voler rendere ancora più fruibile uno dei siti storici più interessanti, dal punto di vista culturale, ma meno noti, di Napoli, correlandolo ad altre realtà storico-artistiche del luogo in cui è ubicato. Per questo motivo, “Fede e Cultura nel cuore di Neapolis”, andrà ad esaminare tutta l'area di piazzetta Nilo con la Chiesa di Sant'Angelo a Nilo e la Statua del Nilo, approfondendo le origini della città greco-romana e analizzando, nel contempo, emergenze architettoniche che si incontreranno lungo l’itinerario, quali la Chiesa di Santa Maria Donnaromita, la Chiesa di Santa Maria in Verginella e la Chiesa dei Santi Andrea e Marco a Nilo, utilizzata, quest’ultima da una comunità di religione ortodossa della Romania. Snodo centrale del percorso è la Chiesa del Gesù Vecchio, primo luogo di culto dei Padri Gesuiti e uno dei tesori più preziosi, ma meno conosciuti della città e primo luogo di culto dei Gesuiti a Napoli e, al cui interno è conservato uno straordinario presepe, a grandezza naturale, della scuola di Giuseppe Sanmartino e visitabile in via esclusiva.
Il percorso si concluderà presso il Collegio dei Nobili di cui i Padri Gesuiti sono stati responsabili e dove si visiterà la Chiesa del Real Monte Manso al cui interno è conservato, tra le altre ed importanti opere, il Cristo svelato, di Giuseppe Corcione, posto perpendicolarmente al pregevole Cristo velato di Giuseppe Sanmartino.
Fede e Cultura nel cuore di Neapolis” è un percorso che mirerà, pertanto, ad esaminare le diverse fasi storiche di luoghi e monumenti attraverso l'analisi storico-artistica delle opere presenti e realizzate da Donatello, Marco Pino da Siena, Cosimo Fanzago, Arcangelo Guglielmelli, Pietro e Bartolomeo Ghetti, Nicola Fumo, Francesco de Mura, Nicola Ingaldi, Francesco Solimena, Matteo Bottiglieri, Battistello Caracciolo e tanti altri artisti le cui opere sono testimonianza di periodi storici importantissimi per il panorama culturale napoletano.
Un viaggio alla scoperta di una Napoli sempre da scoprire alla ricerca di tesori inestimabili e al di fuori dei soliti circuiti turistici.
L'appuntamento è alle ore 10,00 presso piazza San Domenico Maggiore davanti a bar Scaturchio; l'attività culturale avrà inizio alle ore 10,15 e durerà quasi tre ore circa.
Il costo é:
·                     per Associati 2014 Assodipendenti-TerraMia € 10 comprensivo di biglietto di ingresso Chiesa del Real Monte Manso +visita guidata intero percorso
·                     per non Associati € 12 comprensivo di biglietto di ingresso Chiesa del Real Monte Manso+visita guidata intero percorso
La prenotazione va effettuata presso: Associazione Culturale Assodipendenti-TerraMia ai recapiti:
Tel. 3481149647 – 3386702541 – 08119463799. Siti web: www.terramia.napoli.it; www.assodipendenti.it
Coordinamento scientifico: Assodipendenti Napoli-TerraMia, curatrice del percorso.
Il percorso, ideato per la conoscenza della Chiesa del Real Monte Manso, è effettuabile anche su prenotazione con un gruppo minimo di dieci persone

E' possibile acquistare i biglietti anche su sito on line http://www.etes.it/EventiController?az=EventiManager&subaz=viewSpettacoli&struttura=12984 alla pagina Real Monte Manso di Scala. 

I suggerimenti della settimana

Post del momento

VISITA GUIDATA: La Napoli Nascosta: un viaggio nel passato - 28 maggio 2017

La Napoli Nascosta: Tremila anni di storia dal Giardino di Babuk al ventre di via Foria tra antiche cisterne, ipogei e rifugi ...