EFFETTO MUSEO - PRIMA EDIZIONE

Il progetto multimediale EFFETTO MUSEO si pone l’obiettivo di favorire la fruizione museale e di stimolare i flussi turistici attraverso eventi, manifestazioni e laboratori che arricchiscono la visita ai siti di sollecitazioni culturali rendendo l’escursione un momento aggregante, formativo e interattivo.
Superando il concetto aristocratico dell’arte quale bene elitario, pur conservando la peculiarità del museo come conoscenza della propria storia e del territorio di appartenenza, il percorso EFFETTO MUSEOintende ampliare il tipo di fruizione del museo creando degli attrattori contigui che ne ammodernizzano il concetto e che ne allarghino il target.

Quindi non la solita visita passiva ai beni storici, artistici e ambientali, di cui il nostro polo museale è ricco, ma un percorso creativo finalizzato al godimento, all’abitabilità e alla percezione di un unicum di conoscenze interconnesse tra di loro.

La musica, il teatro, l’immagine, la spettacolarizzazione itinerante e l’interazione sono i linguaggi che EFFETTO MUSEO intende utilizzare per portare al museo anche il pubblico dell’infanzia e quello giovanissimo e che viva oltre i canonici orari museali.

L’evento-intervento si concretizza, in linea con i dettami dell’Obiettivo Operativo 1.9 del POR FESR 2007/2013, in un insieme di azioni finalizzate al rafforzamento del sistema di promozione e commercializzazione del servizio turistico, all’innalzamento degli standard qualitativi, ed alla valorizzazione delle risorse ambientali, architettoniche e culturali in funzione dello sviluppo turistico sostenibile. Si tratta, infatti, indubbiamente, di interventi di promozione dell’immagine turistica della regione anche in periodi nei quali l’offerta è minore, i cui effetti indiretti innescano virtuosi processi di crescita del settore.

Gli spettacoli teatrali all’aperto, i concerti, le visite guidate, oltre all’intervento di adeguamento e miglioramento dell’illuminazione unitamente ad un intervento di completamento e di allestimento del Museo delle Carrozze di Villa Pignatelli, contribuiranno alla conoscenza ed alla valorizzazione di tre siti di grande attrazione turistica, in un’ottica di rete che non potrà non essere di beneficio all’intero sistema.
Programma

Il programma di EFFETTO MUSEO è molto vario e ne evidenzia le caratteristiche peculiari, infatti coinvolge varie strutture del Polo Museale di Napoli – in questa prima edizione il Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes - Villa Pignatelli, il Museo Nazionale di Capodimonte ed il Museo Duca di Martina - Villa Floridiana – ha una struttura interdisciplinare, in quanto abbraccia didattica, fotografia, musica e teatro, e si rivolge ad un target ampio di turisti ma anche di abitanti del luogo.

Tutte le attività mirano ad un concetto innovativo di fruizione museale; alla conoscenza dei parchi storici del Polo Museale e all’abitabilità del luogo museo per tutto l’anno.

Lo svolgimento della rassegna abbraccia il periodo che va da novembre 2013 a gennaio 2014.

Per il programma clicca qui!

www.effettomuseo.it

I suggerimenti della settimana

Post del momento

VAN GOGH ARRIVA A NAPOLI - Con "The immersive Experience" - Nella Basilica di S. Giovanni Maggiore - Fino al 25 febbraio 2018

VAN GOGH – the IMMERSIVE EXPERIENCE, la mostra multimediale in cui il visitatore è coinvolto a 360 gradi, vivendo la straordinaria esp...